Skin ADV
Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter
Olbia 24notizieolbiaCronacaArresti › Furto a Olbia, doppio arresto
S.O. 6 marzo 2019
Dopo le formalità di rito, i due arrestati sono stati trattenuti presso le camere di sicurezza del Commissariato pubblica sicurezza. Nella tarda mattinata, odierna dopo la convalida del provvedimento, l’Autorità Giudiziaria ha disposto la custodia cautelare in carcere presso la casa circondariale di Sasari-Bancali
Furto a Olbia, doppio arresto


OLBIA - La Polizia di Stato di Olbia, nel pomeriggio di martedì, ha tratto in arresto un 21enne ed 42enne, per furto in abitazione. Gli agenti del Commissariato P.S. di Olbia, su segnalazione giunta alla Sala Operativa, sono intervenuti in località San Giovanni, dove erano state segnalate delle persone aggirarsi nelle pertinenze di una abitazione.

I malviventi, messi in fuga dall’arrivo del proprietario di casa, hanno provato a dileguarsi nelle vicine campagne. Il pronto intervento ha permesso agli agenti di rintracciare e bloccare i due soggetti, che alla vista dei poliziotti hanno lanciato sul bordo della strada un guanto, contenente la refurtiva.

All’interno dello stesso sono stati ritrovati diversi monili in oro, risultati provento di furto da un’abitazione della zona. Peraltro dai successivi accertamenti si è venuti a conoscenza che il 42enne era anche destinatario di un provvedimento di esecuzione di una pena per precedenti reati commessi dallo stesso.

Dopo le formalità di rito, i due arrestati sono stati trattenuti presso le camere di sicurezza del Commissariato pubblica sicurezza. Nella tarda mattinata, odierna dopo la convalida del provvedimento, l’Autorità Giudiziaria ha disposto la custodia cautelare in carcere presso la casa circondariale di Sasari-Bancali.
Commenti
17/10/2019
Secondo quanto riportato da alcune testate online del luogo, una 24enne avrebbe confessato. La dominicana avrebbe ammesso di aver aver strangolato il sardo, con cui aveva una relazione da circa quattro anni
17/10/2019
I Carabinieri dell’aliquota Radiomobile della Compagnia di Bonorva sono intervenuti a Thiesi per sedare una lite tra familiari in un appartamento. Durante l’intervento, uno dei litiganti, già sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale, manifestava ai militari il desiderio essere arrestato per espiare le sue malefatte in carcere “come un delinquente vero e non a casa”
18/10/2019
Dopo aver aggredito la vittima ed essersi impossessato della sua autovettura, si è immediatamente allontanato a bordo del mezzo per far perdere le proprie tracce: Provvidenziale l´intervento dei carabinieri
© 2000-2019 Mediatica sas