Skin ADV
Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter
Olbia 24notiziesassariCulturaManifestazioni › Trimpanu: anteprima Michael McDermott
S.O. 9 maggio 2019
Venerdì l´anteprima di “Trimpanu”, la rassegna internazionale di musiche etniche ideata da Gianluca Dessì e organizzata dall’associazione culturale “Elva Lutza” a Sassari
Trimpanu: anteprima Michael McDermott


SASSARI - È Michael McDermott il protagonista dell’anteprima di “Trimpanu”, la rassegna internazionale di musiche etniche ideata da Gianluca Dessì e organizzata dall’associazione culturale “Elva Lutza”. Giunta alla sua quattordicesima edizione, la kermesse che accende i riflettori sulla world music e sul folk, conquistando per questo un posto di riguardo tra gli eventi collaterali inseriti nel programma della Cavalcata Sarda, toccherà il suo apice venerdì 17 maggio, quando sul palco di piazza d’Italia saliranno i franco-colombiani “The bongo hop” e gli italiani “Stefano Saletti e Banda Ikona”.

L’antipasto di venerdì 10 maggio alle 20.30 al Vecchio Mulino di via Frigaglia, invece, è tutto per il “Solo acoustic show” dell’artista americano, per descrivere il quale potrebbero bastare le poche ed esaustive parole che gli ha riservato in passato lo scrittore Stephen King. «Michael McDermott mi ha ridato lo stesso entusiasmo verso la musica che avevo quando ascoltavo Springsteen o Van Morrison», ha detto di lui l’icona della letteratura statunitense. Sulla copertina italiana del suo primo album campeggiava un adesivo arancione dal quale emergeva una scritta altrettanto eloquente: “The next Bruce Springsteen”. Da quel “620 W Surf” del 1991, che lo consacrò definitivamente, McDermott ha continuato a macinare dischi e concerti, tra cadute e risalite, godendo della considerazione di critica e pubblico nonostante i problemi personali e giudiziari che ne hanno minato l’autostima e almeno in parte ne hanno condizionato la carriera.

Con il cuore al folk del Village e l’anima al rock’n’soul che da Springsteen in poi attraversa tre decadi di grande musica, McDermott ha nel tempo assestato altri ottimi capitoli discografici, come “Gethsemane” e “Hey la hey”, trovando lentamente una propria dimensione artistica, lontano dai clamori degli esordi ma più consona alla sua odierna natura di maturo storyteller. La poesia del suo folk-rock e la sua vena compositiva ricandidano McDermott come una delle voci più vere del rock d’autore made in Usa. Figlio della comunità irlandese di Chicago, il musicista torna in Italia per presentare il suo nuovo progetto discografico, “Orphans”, che esce in Italia su etichetta Appaloosa in concomitanza del tour. Sassari e Cagliari sono le uniche tappe acustiche del tour italiano. Un act coinvolgente ed emozionante, una presenza scenica degna di grandi platee, una voce impressionante, buona tecnica al piano e alla chitarra per uno show straordinario.
Commenti
18:21
Ieri, all´Asinara, la Coldiretti Sardegna ha premiato i comici sassaresi Stefano e Michele Manca. Premio del Banco di Sardegna per l´Accademia olearia di Alghero della famiglia Fois
10:09
In occasione della Settimana europea dello sport, l´Informagiovani/Agenzia locale Eurodesk del Comune di Sassari organizza per martedì 24 e mercoledì 25 settembre, in Piazza Santa Caterina, lo “Smart up sport´s day”
18/9/2019
Festeggiamenti al via da venerdì 20 settembre con la sagra della pecora, quindi il folk sassarese, il tributo a De Andrè e la comicità di Uccio de Santis. Domenica processione con il simulacro del santo per le vie della borgata
19/9/2019
I temi del libro “Il Tempo della memoria 7. Storie, leggende, documenti di Stintino” di Antonio Diana, che sarà presentato al Mut, Museo della Tonnara di Stintino sabato 21 settembre alle 18
© 2000-2019 Mediatica sas