Skin ADV
Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter
Olbia 24notiziealgheroPoliticaElezioni › Tanchis a destra, strappo con Maninchedda
A.S. 20 maggio 2019
L´ex assessore alle Finanze del Comune di Alghero giustifica il passaggio nel Centrodestra in occasione della conferenza stampa convocata congiuntamente col segretario cittadino sardista Avv. Giuliano Tavera
Tanchis a destra, strappo con Maninchedda


ALGHERO - «La convergenza programmatica che ha portato il PdS a partecipare alla coalizione a forte trazione sardista ed identitaria che sostiene la candidatura a sindaco di Mario Conoci anticipa il nuovo corso politico del nostro partito - ha dichiarato il segretario Tanchis - così come anche ribadito dal nostro neo responsabile per le elezioni amministrative Antonio Succu, recentemente assunto all'incarico per volontà dell'Assemblea nazionale del partito».

Così nei giorni scorsi, presso la sede del Psd'Az di Alghero, l'ex assessore alle Finanze del Comune di Alghero giustifica il passaggio nel Centrodestra in occasione della conferenza stampa convocata congiuntamente col segretario cittadino sardista Avv. Giuliano Tavera, alla presenza inoltre del candidato a sindaco Mario Conoci ed del componente della segreteria nazionale PSd'Az Giorgio Cherchi.

«Ritengo perciò assolutamente non condivisibili le ultime esternazioni apparse sul blog personale del segretario dimissionario Maninchedda, poichè in tutta evidenza fuori da ogni contesto politico e da cui intendo fermamente dissociarmi e prendere con estrema chiarezza le distanze» attacca Gavino Tanchis. Il candidato a sindaco Conoci ha, assieme al segretario del PSd'Az cittadino Tavera, concluso la conferenza apprezzando la coerenza del rappresentante algherese del Partito dei Sardi, sottolineando piuttosto la compattezza della coalizione, e declinato invece l'invito a commentare le dichiarazioni di Maninchedda «che commentandosi molto bene da sole, definiscono piuttosto l'effettiva dimensione del personaggio e non meritano perciò da parte nostra ulteriori e perfettamente inutili attenzioni».
Commenti
© 2000-2019 Mediatica sas