Skin ADV
Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter
Olbia 24notiziesardegnaPoliticaRegione › Consiglio alla prova del Tar: rischio terremoto
A.S. 11 giugno 2019
Se il Tribunale amministrativo lo accettasse, e poi il Consiglio di Stato confermasse, la Lega, primo partito della coalizione di centrodestra uscita vincitrice dalle urne, perderebbe tutti i suoi otto eletti
Consiglio alla prova del Tar: rischio terremoto


CAGLIARI - Occhi puntati sulla sezione regionale del Tribunale Amministrativo regionale dove mercoledì 12 giugno saranno discussi i primi dei quattordici ricorsi presentati all'indomani delle elezioni regionali. L'attenzione è tutta focalizzata su quello sottoscritto da Antonio Gaia e Pierfranco Zanchetta dei Cristiano popolari socialisti insieme con Marzia Cilloccu del Campo Progressista.

Se il Tribunale amministrativo lo accettasse, e poi il Consiglio di Stato confermasse, la Lega, primo partito della coalizione di centrodestra uscita vincitrice dalle urne, perderebbe tutti i suoi otto eletti. Un vero terremoto politico che porterebbe dritti a nuove elezioni. I tre firmatari contestano l'adesione tecnica di alcuni consiglieri a sette partiti non rappresentati in Aula nella passata legislatura: Lega, Sardegna civica, Fortza Paris, Sardegna in Comune, Futuro Comune, Noi la Sardegna, Energie per l'Italia. Obiettivo, consentirgli di partecipare alle elezioni senza la necessità di raccogliere le firme obbligatorie per legge.

Oltre agli otto leghisti, se i giudici amministrativi accettassero i ricorsi, dovrebbero lasciare il posto nell'Assemblea Roberto Caredda di Sardegna Civica e Maria Laura Orrù di Sardegna in Comune, Valerio De Giorgi (Fortza Paris), Franco Stara (Futuro comune con Massimo Zedda), Diego Loi (Noi con Massimo Zedda), Antonio Piu (Fututo comune con Massimo Zedda). Come riporta l'Ansa però, tra mercoledì e il 26 giugno saranno dibattuti anche altri sette ricorsi con lo stesso oggetto presentati da Edoardo Tocco (Fi), Andrea Tunis (Sardegna 20Venti), Luca Pizzuto (LeU), Pietro Cocco (Pd), Gaetano Ledda (Psd'Az), Maria Paola Curreli (Pd) e da un elettore, Pietro Ciccu.

Ricorsi focalizzati sulla corretta attribuzione dei seggi a ciascun collegio elettorale. In tutti i casi viene lamentata una sperequazione ai danni dei collegi di Nuoro, Ogliastra e Sulcis. Ricorrenti sono Nello Cappai (Uds) contro Alfonso Marras (Riformatori), Ivan Piras (Fi) sempre contro Marras, Antonio Solinas (Pd) nei confronti di Salvatore Corrias, Gianluigi Piano, Valter Piscedda, Ignazio Manca. Poi, Raimondo Perra (Cristiano popolari socialisti) nei confronti di Franco Stara (Futuro Comune), Sebastiano Cocco (Sardegna in Comune) contro Maria Laura Orrù di Sardegna in Comune.
Commenti
23:14
Lo hanno stabilito i presidenti delle assemblee delle due Isole, Michele Pais e Jean Guy Talamoni, che si sono incontrati, per la prima volta da quando è stato rinnovato il Consiglio regionale sardo, nei locali del Municipio di Bonifacio, alla presenza del vicesindaco Alain Di Meglio
16/1/2020
La massima assise isolana si riunirà venerdì 24 gennaio e lunedì 3 febbraio. Al primo punto dell´Ordine del giorno, la mozione che vede il consigliere Agus quale primo firmatario sulla prossima scadenza del regime di continuità territoriale aerea, sull´impossibilità di prenotare biglietti aerei nei voli di linea in partenza dal 17 aprile e sugli obiettivi di legislatura in tema di trasporto aereo e diritto alla mobilità
© 2000-2020 Mediatica sas