Skin ADV
Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter
Olbia 24notiziealgheroPoliticaSicurezza › Abusivismo: i vertici della Finanza da Conoci
Red 5 luglio 2019
Incontro negli uffici comunali di Porta Terra tra il sindaco di Alghero ed il comandante provinciale della Guardia di finanza Giuseppe Cavallaro, accompagnato dal capitano della locale Compagnia Angelo Catalano e dal comandante della Sezione operativa navale Francesco Mandica
Abusivismo: i vertici della Finanza da Conoci


ALGHERO - Incontro negli uffici comunali di Porta Terra tra il sindaco di Alghero Mario Conoci ed il comandante provinciale della Guardia di finanza, il colonnello Giuseppe Cavallaro, accompagnato dal capitano della locale Compagnia Angelo Catalano e dal comandante della Sezione operativa navale Francesco Mandica. Sicurezza, prevenzione e lotta all’abusivismo i temi affrontati nell’incontro.

Controlli intensificati sull’abusivismo commerciale, in particolare sui litorali, dove nella stagione estiva si concentra il fenomeno. Inoltre, il comandante Cavallaro ha riferito sui controlli relativi all’abusivismo nel settore della ricettività. Il primo cittadino ha concordato sulla necessità di svolgere un’azione congiunta di comunicazione e sensibilizzazione sui temi della legalità riguardanti i giovani, attraverso iniziative congiunte da effettuarsi nelle scuole.

«Ringrazio la Guardia di Finanza per l’impegno quotidiano che mette in campo nell’assicurare sicurezza e legalità – ha dichiarato Mario Conoci – e per le azioni che svolge collaborando con l’Amministrazione per stare a fianco della collettività». Importante anche la mole di lavoro svolta nel controllo sullo spaccio della droga, attraverso un'efficiente unità cinofila, che svolge attività determinante sia in inverno sia, soprattutto, nella stagione estiva.

Nella foto: un momento dell'incontro
Commenti
14:36
Nei giorni scorsi, i Sommozzatori della Questura di Sassari, di stanza ad Olbia, hanno rinvenuto due ordigni bellici nei pressi dell’isola, uno di 37 e l’altro di 55centimetri, le cui origini, causa le condizioni di deterioramento, non sono state appurate
© 2000-2019 Mediatica sas