Skin ADV
Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter
Olbia 24notizieolbiaPoliticaRegione › Regione cede l´ex Ospedaletto di Oschiri
Red 20 luglio 2019
La Regione autonoma della Sardegna ha ceduto a prezzo simbolico al Comune l’ex Ospedaletto militare. Prosegue così il piano portato avanti dall’Assessorato regionale degli Enti locali per la vendita ai Comuni dei beni del patrimonio immobiliare dismesso dallo Stato
Regione cede l´ex Ospedaletto di Oschiri


OSCHIRI - La Regione autonoma della Sardegna ha ceduto a prezzo simbolico al Comune di Oschiri l’ex Ospedaletto militare. Prosegue così il piano portato avanti dall’Assessorato regionale degli Enti locali per la vendita ai Comuni dei beni del patrimonio immobiliare dismesso dallo Stato e trasferito alla Regione ai sensi dell’articolo 14 dello Statuto sardo.

Il complesso immobiliare, utilizzato durante la Seconda guerra mondiale come ospedale militare, si estende su un terreno di più di 3ettari e comprende anche una chiesa. Il valore delle infrastrutture era stato stimato dall’Ufficio tecnico erariale, nel 1997, in 550milioni di lire. La cessione al Comune non era stata mai perfezionata, perché il Ministero delle Finanze, nel periodo dall’ottobre del 1973 al 1990, aveva modificato la base economica della trattativa per cinque volte.

Il Comune di Oschiri aveva realizzato le opere di infrastrutturazione primaria, visto che i fabbricati erano occupati da tempo da cittadini di Oschiri, proprio in considerazione delle intese raggiunte sul prezzo con l’Amministrazione finanziaria e che però da questa venivano di volta in volta superate. Una vicenda che si è conclusa nei giorni scorsi, con la firma del contratto tra il direttore del servizio Demanio, patrimonio e autonomie locali di Sassari e Olbia Tempio dell’Assessorato regionale degli Enti locali ed il responsabile dell’Area tecnica del Comune di Oschiri. Prezzo simbolico: un euro per cespite, in tutto 78euro.
Commenti
23:14
Lo hanno stabilito i presidenti delle assemblee delle due Isole, Michele Pais e Jean Guy Talamoni, che si sono incontrati, per la prima volta da quando è stato rinnovato il Consiglio regionale sardo, nei locali del Municipio di Bonifacio, alla presenza del vicesindaco Alain Di Meglio
16/1/2020
La massima assise isolana si riunirà venerdì 24 gennaio e lunedì 3 febbraio. Al primo punto dell´Ordine del giorno, la mozione che vede il consigliere Agus quale primo firmatario sulla prossima scadenza del regime di continuità territoriale aerea, sull´impossibilità di prenotare biglietti aerei nei voli di linea in partenza dal 17 aprile e sugli obiettivi di legislatura in tema di trasporto aereo e diritto alla mobilità
© 2000-2020 Mediatica sas