Skin ADV
Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter
Olbia 24notiziealgheroAmbienteCronaca › Lotta agli incivili: sanzioni per abbandono di rifiuti
Red 12 agosto 2019
Sanzioni in vista per i maleducati che sono stati ripresi dalle telecamere, che documentano le cattive abitudini di chi, ad Alghero, non usa le oasi ecologiche come dovrebbero essere usate, cioè come valvola di sfogo per eventuali conferimenti extra causati dall’impossibilità di rispettare il calendario del porta a porta
Lotta agli incivili: sanzioni per abbandono di rifiuti


ALGHERO - Sanzioni in vista per i maleducati che sono stati ripresi dalle telecamere, che documentano le cattive abitudini di chi, ad Alghero, non usa le oasi ecologiche come dovrebbero essere usate, cioè come “valvola di sfogo” per eventuali conferimenti extra causati dall’impossibilità di rispettare il calendario del “porta a porta”. Infatti, le isole informatizzate non sostituiscono il conferimento dei rifiuti porta a porta, che rimane la modalità principale di raccolta dei rifiuti urbani. Le “video trappole” sono in funzione in tutti i punti di conferimento, con risultati che passano poi alla parte amministrativa sotto forma di sanzione per abbandono di rifiuti sul suolo pubblico.

Per garantire il decoro, nonostante gli incivili, sono stati portati a tre i passaggi quotidiani nelle isole ecologiche informatizzate, in particolare quelle situate in Via de Gasperi ed in Via De Curtis, dove gli interventi di bonifica vengono svolti con più assiduità da quando, da alcuni giorni, sono state messe fuori uso. Il Settore Ambiente sta tuttavia procedendo alla riparazione delle strutture, procedura che richiede oggettivamente l’attesa del rientro dalle ferie delle aziende fornitrici dei ricambi. L’ottimo risultato della raccolta differenziata, che ha raggiunto a luglio la percentuale del 71,5percento, garantisce una prospettiva di risparmio per le casse dell’ente e quindi per i cittadini che pagano la Tari, ma resta da migliorare ancora il dato percentuale in maniera da renderlo stabile.

La lotta gli incivili rientra tra le azioni più efficaci per raggiungere lo standard di conformità alla normativa regionale, che premia i Comuni virtuosi. La pulizia ed il decoro della città «non può dipendere solo da chi la deve pulire, ma dipende anche e soprattutto da chi la vive. Per coloro che ancora non hanno ritirato i mastelli, si informa che possono recarsi presso la sede di Alghero Ambiente, in località Ungias Galantè, e provvedere al loro ritiro, assieme alle buste e al necessario materiale informativo», chiosano dagli uffici comunali.
7:07
Nell’ambito delle attività di contrasto all’evasione fiscale, la Seconda Compagnia di Cagliari ha concluso una verifica fiscale nei confronti di un professionista operante nel settore legale, che non ha dichiarato, per gli anni d’imposta 2016 e 2017, ricavi per oltre 186 mila euro, omettendo per tali annualità la presentazione delle dichiarazioni obbligatorie e qualificandosi quindi come “evasore totale”
8:06
Il potenziamento di queste attività vicino alle scuole rientra nel progetto “Scuole sicure”, avviato il primo ottobre, finanziato dal Ministero dell´Interno, che ha permesso al Comando di disporre di risorse aggiuntive per intensificare le attività investigative
13:03
Prosegue l’azione dei Carabinieri del Comando provinciale di Nuoro, costantemente impiegati in servizi di controllo del territorio, finalizzati a garantire sicurezza e rispetto della legalità
15/10/2019
Emerge una scena del crimine agghiacciante. Il 70enne di Alghero trovato morto nella sua casa di Boca Chica, vicino a Santo Domingo, nella Repubblica Dominicana
16/10/2019
L´ex patron dell´hotel Capo Caccia di Alghero, Gianni Marocchi, patteggia a 3 anni e 10 mesi nel processo per bancarotta della prestigiosa struttura alberghiera algherese
15/10/2019
«Ieri, migliaia di cittadini catalani all’interno dell’aeroporto hanno intonato “Bella ciao”, un canto diventato, ormai, il manifesto di tutti i popoli che vogliono battersi per la libertà. Il filo linguistico che lega Alghero e la Catalogna ha, adesso, un altro elemento di comunanza», dichiara il presidente della locale Anpi Antonio Budruni
15/10/2019
«La Consulta cívica per les polítiques lingüístiques del català de l’Alguer da il suo supporto ai responsabili catalani che hanno difeso il diritto all´autodeterminazione, con manifestazioni pacifiche e la votazione finale con il referendum del 1 ottobre 2017», si legge in una nota proveniente da Palazzo Serra
© 2000-2019 Mediatica sas