Skin ADV
Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter
Olbia 24notiziealgheroCulturaLetteratura › Letture d’estate a Villa Edera: un successo
Red 3 settembre 2019
Nel parco del b&b Villa Edera, ad Alghero, dal 2 agosto si sono avvicendati, in incontri settimanali, scrittrici e scrittori provenienti da varie località dell’Isola, per presentare e discutere intorno ai propri libri, tutti editi dalla Nemapress di Alghero
Letture d’estate a Villa Edera: un successo


ALGHERO – Venerdì, si è tenuto l’ultimo appuntamento con le “Letture d’estate a Villa Edera”, rassegna diretta da Neria De Giovanni con il patrocinio dell'Assessorato comunale alla Cultura e al turismo. Nel parco del b&b Villa Edera, ad Alghero, dal 2 agosto si sono avvicendati, in incontri settimanali, scrittrici e scrittori provenienti da varie località dell’Isola, per presentare e discutere intorno ai propri libri, tutti editi dalla Nemapress di Alghero. Ogni appuntamento è stato arricchito da presenze musicali di alto livello: il flauto traverso di Mauro Uselli ha aperto e chiuso la rassegna; il 16 protagonista è stata la canzone identitaria sassarese con Gavino Ruggiu, mentre il 23 il poeta-cantautore Antonello Colledanchise ha incantato il pubblico con la sua canzone identitaria algherese.Per l’ottavo anno di seguito, il 10 agosto al microfono di Villa Edera si sono alternati poeti di diversi paesi della Sardegna per il recital dedicato alle stelle cadenti, a Giovanni Pascoli e quest’anno anche alla luna visto il cinquantenario della spedizione spaziale.

«Sono molto soddisfatta della qualità degli scrittori presentati e soprattutto del pubblico sempre più numeroso che ha occupato tutti i posti a sedere preparati nel parco, compresi gli spazi del loggiato adibiti per l’occasione», ha dichiarato De Giovanni. Il sindaco di Alghero Mario Conoci e l’assessore comunale al Turismo Marco Di Gangi sono intervenuti in più di un evento, sottolineando l’attenzione delle istituzioni e la consapevolezza di come spazi di incontri reali e non virtuali, siano sempre più ricercati. Ogni appuntamento è stato chiuso da un social dinner durante il quale le persone convenute hanno potuto conoscere meglio gli scrittori e gli artisti protagonisti. Il concreto lavoro dello staff, Ivan Perella direttore di Villa Edera e Umberto Perella della redazione della Nemapress, ha saputo creare un’atmosfera di vera amicizia. «Quest’anno in particolar modo sento di dover ringraziare i colleghi della stampa, della carta stampata, del web e radio-tv, che hanno sempre diffuso i nostri comunicati puntualmente diramati prima di ogni incontro», ha concluso Neria De Giovanni.

Le letture d’estate a Villa Edera hanno visto coinvolti il 2 agosto, per l’apertura, Alessandra Derriu (prefatrice del libro “Sas paraulas-le parole magiche” di Don Marcello Stanzione) e De Giovanni; il 10, sono intervenuti ventidue poeti: Antonello Colledanchise, Tiziana Meloni, Marisa Castellini, Massimiliano Fois accompagnato dal musicista Quirico Solinas, Marco Balbina, Angela Meloni, Raffaele Ciminelli, Angela Baldino, Sergio Bolgeri, Giuseppe Sechi, Adriana Mannias Baradino, Antoni Canu, Domenico Marras, Franco Fresi, Antonio Pibiri, Carla Casula, Margherita Lendini, Cinzia Paolucci, Fatime Fiku, Giampiera Piga, Franco Achenza e Giovanni Andrea Negrotti. Il 16, è stato protagonista Antonio Maria Masia, presidente del Gremio dei sardi di Roma, con il libro “Antiga limba” interpretato da Clara Farina ed Alessandro Pala Griesche; il 23, è stata la volta dei poeti Concetta Casu e Domenico Marras; hanno concluso il 30 la scrittrice cagliaritana Maria Teresa Petrini (già presidente della Commissione regionale Cultura) e la poeta di Olbia Marella Giovannelli.

Tra il numeroso pubblico intervenuto, il sindaco di Olmedo Toni Faedda, il dirigente della Cultura del Comune di Olmedo Mario Corrias, la presidente dell’Ute di Alghero Marisa Castellini, gli scrittori Nemapress Marco Balbina, Massimiliano Fois, Antoni Canu, Carla Casula, Davide Casu e Raffaele Ciminelli; il critico letterario dell’Università di Bari Nino Stea, il direttore della Biblioteca della Camera dei deputati Antonio Casu, il console onorario della Spagna in Sardegna Fabio Bruno, le giudici di pace di Roma Pina Cipollone, Maria Antonietta Brunetti ed Anna Careddu. Ed ancora, il presidente dell’Associazione professionisti sardi Stefano Manca, Paolo Zicconi, Silvana Pinna (Unicef), la presidente della Rete delle donne di Alghero Speranza Piredda, la past presidente del Rotary club Alghero Margherita Lendini, la giornalista Elisabetta Palmisano ed il presidente Agroalimentare della Cna di Roma Stefano Uccella.

Nella foto: Maria Teresa Petrini, Neria De Giovanni e Marella Giovannelli
Commenti
© 2000-2019 Mediatica sas