Skin ADV
Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter
Olbia 24notizienuoroCronacaCronaca › Siniscola: in fiamme il bar del sindaco
Red 16 settembre 2019
Nella notte tra domenica e lunedì, ignoti hanno incendiato l´esercizio pubblico di proprietà del primo cittadino Gianluigi Farris. Sul caso hanno aperto un´indagine i Carabinieri. Non è la prima volta che il sindaco è bersaglio di intimidazioni
Siniscola: in fiamme il bar del sindaco


SINISCOLA – Nella notte tra domenica e lunedì, ignoti hanno incendiato il bar di proprietà del sindaco di Siniscola Gianluigi Farris. Le fiamme si sono sviluppate nella serata esterna ma, fortunatamente, non hanno causato gravi danni, grazie al pronto intervento dei Vigili del fuoco.

Sul posto anche i Carabinieri della locale Compagnia, che hanno aperto un'indagine sul caso. Accertata l'origine dolosa del rogo, visto che i militari hanno individuato residui di liquido infiammabile.

L'episodio non è un caso isolato, visto che è già accaduto che il primo cittadino subisse intimidazioni varie. Nel 2017, prima un finto ordigno davanti al bar, poi una busta con cartucce e minacce di morte davanti al municipio. Infine, a gennaio di quest'anno, Farris aveva ricevuto ancora minacce di morte.
7:07
Nell’ambito delle attività di contrasto all’evasione fiscale, la Seconda Compagnia di Cagliari ha concluso una verifica fiscale nei confronti di un professionista operante nel settore legale, che non ha dichiarato, per gli anni d’imposta 2016 e 2017, ricavi per oltre 186 mila euro, omettendo per tali annualità la presentazione delle dichiarazioni obbligatorie e qualificandosi quindi come “evasore totale”
15/10/2019
Emerge una scena del crimine agghiacciante. Il 70enne di Alghero trovato morto nella sua casa di Boca Chica, vicino a Santo Domingo, nella Repubblica Dominicana
16/10/2019
L´ex patron dell´hotel Capo Caccia di Alghero, Gianni Marocchi, patteggia a 3 anni e 10 mesi nel processo per bancarotta della prestigiosa struttura alberghiera algherese
15/10/2019
«Ieri, migliaia di cittadini catalani all’interno dell’aeroporto hanno intonato “Bella ciao”, un canto diventato, ormai, il manifesto di tutti i popoli che vogliono battersi per la libertà. Il filo linguistico che lega Alghero e la Catalogna ha, adesso, un altro elemento di comunanza», dichiara il presidente della locale Anpi Antonio Budruni
15/10/2019
«La Consulta cívica per les polítiques lingüístiques del català de l’Alguer da il suo supporto ai responsabili catalani che hanno difeso il diritto all´autodeterminazione, con manifestazioni pacifiche e la votazione finale con il referendum del 1 ottobre 2017», si legge in una nota proveniente da Palazzo Serra
© 2000-2019 Mediatica sas