Skin ADV
Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter
Olbia 24notizieoristanoCronacaManifestazioniAnpi contro Erdogan: presidio ad Oristano
Red 15 ottobre 2019
Il Comitato provinciale Anpi Oristano ha deliberato all´unanimità l´organizzazione di un presidio con il quale esprimere vicinanza e solidarietà al popolo curdo, venerdì sera, in Piazza Eleonora
Anpi contro Erdogan: presidio ad Oristano


ORISTANO - Il Comitato provinciale Anpi Oristano ha deliberato all'unanimità l'organizzazione di un presidio con il quale esprimere vicinanza e solidarietà al popolo curdo, «che da solo ha fermato l'avanzata dell'Isis ed è in questi giorni vittima di violenti bombardamenti da parte della Turchia». Il presidio “Oristano per il popolo curdo” è previsto per venerdì 18 ottobre, alle 18, in Piazza Eleonora, ed è aperto a tutti. Hanno già aderito numerose associazioni, oltre che privati cittadini.

«Le nostre parole d'ordine saranno “Noi stiamo con le partigiane e i partigiani curdi”. “No al tiranno Erdogan, si alla democrazia curda; no a Erdogan e all'Isis, pace per i curdi». «I bombardamenti mirano anche a provocare un esodo di massa delle popolazioni curde – spiegano i rappresentanti dell'Anpi locale - e ad una successiva operazione di sostituzione etnica, i cui esiti sono imprevedibili. Nel volgere di alcuni anni, la Turchia, che fa parte della Nato, si è trasformata in un regime semi-dittatoriale, dominato dalla figura di Recip Erdogan».

«Nel Rojava, i curdi, anche e soprattutto grazie all'apporto delle donne combattenti, hanno creato uno “Stato” democratico, unico esempio del Medio Oriente. Ora, quelle donne e quegli uomini sono considerati da Erdogan alla stregua di terroristi, così come i nazisti consideravano “banditi” i partigiani, mentre i veri terroristi dell'Isis, reclusi nelle prigioni curde, hanno iniziato a fuggire. Ieri, i turchi hanno comunicato di aver ucciso 490 “terroristi”, e sono iniziate le esecuzioni di massa dei civili, tra i quali l'attivista per i diritti delle donne Hevrin Khalaf, fucilata con altre nove persone. La comunità internazionale sta reagendo con lentezza e in modo contraddittorio, dobbiamo pertanto far sentire la nostra voce di uomini e donne liberi», conclude l'Anpi Oristano.

Nella foto: Recep Tayyip Erdogan
Commenti
21/11/2019
Arriva il Natale, cresce la preoccupazione per il generale ritardo e ad Alghero si corre ai ripari. I Centri commerciali naturali e la Confcommercio convocano l´Amministrazione comunale che risponde presente
19/11/2019
Come accade da oltre un decennio, la Società Umanitaria di Alghero partecipa attivamente alla Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne con una serie di iniziative sul tema
16/11/2019
Sabato 23 novembre al Teatro Civico di Sassari prenderà il via la IV edizione di "Student´s Got Talent Sardegna - un bullo da palcoscenico", che da quest´anno amplia il proprio raggio d´azione a livello regionale
19/11/2019
E´ l´amara constatazione della realtà denunciata da Franca Carta, coordinatrice lista "Per Alghero". Dopo lo show internazionale dello scorso anno, «con il passare dei giorni il dubbio che si possa passare da “mes que un mes” a “mes arrès” inizia a farsi sempre più insistente»
© 2000-2019 Mediatica sas