Skin ADV
Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter
Olbia 24notiziealgheroPoliticaCronaca › Anpi Alghero: «Bella ciao ci lega alla Catalogna»
Red 15 ottobre 2019
«Ieri, migliaia di cittadini catalani all’interno dell’aeroporto hanno intonato “Bella ciao”, un canto diventato, ormai, il manifesto di tutti i popoli che vogliono battersi per la libertà. Il filo linguistico che lega Alghero e la Catalogna ha, adesso, un altro elemento di comunanza», dichiara il presidente della locale Anpi Antonio Budruni
Anpi Alghero: «Bella ciao ci lega alla Catalogna»


ALGHERO - «Ieri, 14 ottobre 2019, migliaia di catalani hanno occupato l’aeroporto di Barcellona per protestare contro la sentenza della Corte suprema spagnola che condannava tredici esponenti delle istituzioni e della cultura catalana ad un secolo di carcere. La dura sentenza di condanna è stata inflitta a coloro che sono stati considerati responsabili di aver organizzato un referendum, nella regione autonoma di Catalogna, chiedendo ai cittadini di esprimersi pro o contro l’indipendenza dallo Stato spagnolo. Un referendum che si era svolto in maniera democratica e civile, nonostante la durissima repressione della polizia spagnola che aveva fatto di tutto per evitare la consultazione popolare».

A ricordarlo, intervenendo su una brutta pagina di storia moderna [LEGGI] è il presidente dell'Anpi Alghero Antonio Budruni, che ne approfitta per sottolineare qualcosa di nuovo: «Ieri, migliaia di cittadini catalani all’interno dell’aeroporto hanno intonato “Bella ciao”, un canto diventato, ormai, il manifesto di tutti i popoli che vogliono battersi per la libertà. Ad Alghero, in occasione dei festeggiamenti per il 25 aprile scorso, anniversario della liberazione d’Italia dal nazi-fascismo, per iniziativa dell’Anpi, nel lungo corteo che percorreva le strade del centro storico cittadino, per la prima volta la canzone partigiana è stata cantata in algherese. Il filo linguistico che lega Alghero e la Catalogna ha, adesso, un altro elemento di comunanza: Bella ciao».

«La sezione Anpi di Alghero, in questo momento così difficile per i catalani, è al fianco della loro lotta e si muoverà in ambito locale e nazionale per favorire una soluzione della questione catalana che non debba più essere affrontata con la carcerazione di donne e uomini che hanno espresso democraticamente e civilmente le proprie opinioni – conclude Budruni - ma attraverso il dialogo e la politica, gli unici strumenti che possano e debbano essere usati per risolvere questioni che sono politiche e sociali e non certamente criminali».
Commenti
20/11/2019 video
All´interno della casa era presente un 50enne rimasto coinvolto nell´esplosione. Le sue condizioni sarebbero gravi. Sul posto i vigili del fuoco del comando di Cagliari
19/11/2019
Proseguono i servizi straordinari di controllo del territorio disposti nell’ultimo periodo per arginare i fenomeni di criminalità comune come l’attività di spaccio di sostanze stupefacenti nel centro città
19/11/2019
Nell’ambito della quotidiana attività di contrasto all’evasione fiscale, le Fiamme gialle della Tenenza di Iglesias hanno concluso un controllo fiscale nei confronti di un esercizio commerciale di Carbonia operante nel settore dell’estetica
20/11/2019
Nella tarda serata di ieri, gli agenti del Nucleo investigativo in borghese della Polizia locale di Sassari hanno identificato e denunciato l´autore della rapina impropria compiuta alle 10.30 in un negozio
20/11/2019
Pronto l´intervento dei Vigili del fuoco del Distaccamento di Via Napoli, che hanno provveduto a mettere in sicurezza la zona, attendendo l´opera dei tecnici della Telecom
20/11/2019
La Seconda Compagnia della Guardia di finanza di Cagliari ha concluso una verifica fiscale nei confronti di una società operante nel settore immobiliare, che ha omesso di presentare le dichiarazioni fiscali ai fini delle imposte dirette ed Iva per i periodi d’imposta dal 2014 al 2016
19/11/2019
Nelle ultime ore, gli investigatori del Nucleo di Polizia economico–finanziaria di Cagliari hanno concluso un’attività ispettiva condotta nei confronti di una società operante nel settore industriale con sede operativa nell’Iglesiente
20/11/2019
I funzionari dell’Agenzia Dogane e Monopoli in servizio nell’Ufficio Monopoli per la Sardegna, in coordinamento con il Comitato provinciale per l’Ordine e la sicurezza pubblica, nell’ambito di un’operazione interforze con la Polizia di Stato, l’Arma dei Carabinieri e la Guardia di finanza che si è svolta durante la prima settimana di novembre, hanno controllato cinquanta esercizi nei quali si raccoglie il gioco pubblico
© 2000-2019 Mediatica sas