Skin ADV
Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notiziealgheroCulturaLetteratura › Neria De Giovanni in Romania con l’Aicl
Red 18 settembre 2018
Avrà luogo a Roman il “Colloque annuale” dell’Associazione internazionale dei critici letterari presieduta dall´artista algherese. Quest´anno si chiudono le manifestazione in ricordo del centenario della Grande guerra
Neria De Giovanni in Romania con l’Aicl


ALGHERO - Avrà luogo a Roman, in Romania, il “Colloque annuale” dell’Associazione internazionale dei critici letterari presieduta da Neria De Giovanni. Il tema dell'appuntamento sottolinea che nel 2018 si chiudono le manifestazione in ricordo del centenario della Grande guerra. Infatti, sarà al centro del dibattito critico “1918, anno cardine in letteratura per l'unità dei popoli europei e il confronto con le letterature dei popoli extrauropei”.

«E’ la seconda volta in pochi anni che il colloque Aicl si svolge in Romania - dichiara De Giovanni – infatti, nel 2015, siamo stati ospitati magnificamente a Piatra Neamt per dibattere sul tema “La letteratura nella storia, la storia nella letteratura” ed adesso, tre anni dopo, sempre la storia fa da supporto alle nostre analisi critico letterarie, con una tematica molto esplicita che si rifà alla fine della prima guerra mondiale. Saremo ospiti della città di Roman e della provincia di Piatra Neamt e potremo, come sempre, visitare i luoghi di cultura e storia più significativi del territorio. L’organizzazione - conclude l'artista algherese - in loco è stata coordinata dal vicepresidente internazionale, il professor Stefan Damian, italianista dell’Università di Cluj, e dal poeta e scrittore Tudorel Radu».

Angel Basanta, docente all’Università di Madrid, presidente dell’Associazione spagnola dei critici letterari e segretario generale dell’Aicl, oltre a svolgere la propria relazione, presenterà al Bureau internazionale l’iscrizione di sei nuovi soci dalla Spagna. Tra i delegati che interverranno a Roman, oltre ai critici romeni, sono previsti il vicepresidente dell’Aicl Ichiro Saito (Giappone), Antonio Mendoza (Venezuela), Josefa Conthioch e Fina Sala (Catalogna), Jean Pierre Castellani (Francia), Arjan Kallco (Albania) ed Oliver Friggeri (Malta). Tra gli italiani, attesi dalla Sicilia Corrado Monaca (Ispica) e Grazia Dormiente (Modica), dalla Liguria Rosa Elisa Giangoia e Bruno Rombi (Genova), dalla Puglia Silvano Trevisani (Taranto) e da Roma Antonio Maria Masia, Sabino Caronia ed il tesoriere dell’Aicl Massimo Milza.

Come nel precedente colloquio, anche questo del 2018 conterrà una bella sorpresa ed una buona pratica per i convegnisti. Infatti, l’organizzazione romena ha pubblicato il testo degli Atti del Colloque, che così potrà essere seguito agevolmente da tutti i partecipanti, relatori ed ascoltatori.

Nella foto: Neria De Giovanni
Commenti
© 2000-2019 Mediatica sas