Skin ADV
Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notizieportotorresEconomiaLavoro › Forestazione: gestione alla Multiservizi
M.P. 11 aprile 2019
In capo alla Multiservizi ci sarà la gestione degli interventi dei cantieri di Forestazione, annualità 2018 finanziati dalla Regione con un importo di 304mila euro
Forestazione: gestione alla Multiservizi


PORTO TORRES - In capo alla Multiservizi ci sarà la gestione degli interventi dei cantieri di Forestazione, annualità 2018 finanziati dalla Regione con un importo di 304mila euro. Lo ha deciso l’amministrazione comunale che ha illustrato l’argomento in sede di commissione Ambiente presieduta da Andrea Falchi, prima di passare al vaglio del consiglio comunale in programma questo pomeriggio.

Quattro mesi di lavori che vedranno impegnati nel servizio 26 disoccupati: due capo cantieri, un autista con patente C, un impiegato assistente Rup, sette giardinieri qualificati e 15 operai comuni. «Gli operai interverranno con un contratto di 30 ore settimanali per 4 mesi per i lavori di ripresa del verde, al termine del periodo estivo – spiega l’assessore all’Ambiente, Cristina Biancu – quando verranno selezionati dalle graduatorie dell’Agenzia Aspal».

Priorità al quartiere Serra Li Pozzi, in via dell’Asfodelo, dove era prevista la realizzazione di una piazza si prevede la piantumazione dei pini con funzione di frangivento e una distesa del prato con relativa recinzione dell’area. Una novità per una zona che da dieci anni attende un intervento di riqualificazione e la bonifica per eliminare gli inerti abbandonati dagli incivili. «Gli uffici hanno già predisposto la gara d’appalto per smaltire gli inerti - aggiunge l’assessore – in seguito nella zona verranno posizionati i giochi finanziati dalle quote di indennità accantonate dal gruppo consiliare della maggioranza e dal presidente del Consiglio». Gli altri interventi si concentreranno di fronte al PalaMura in cui la Soprintendenza ha rinvenuto alcuni reperti e nell’area pubblica di via Palladio.
Commenti
© 2000-2019 Mediatica sas