Skin ADV
Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notizieportotorresCulturaAmbiente › Discesa ecologica: in canoa per la tutela del Riu Mannu
M.P. 24 maggio 2019
L´obiettivo della manifestazione è risvegliare l´interesse di tutta la popolazione e stimolare la scoperta di questo gioiello turritano. Almeno trenta sportivi, a bordo di canoe e kayak
Discesa ecologica: in canoa per la tutela del Riu Mannu


PORTO TORRES - L'obiettivo della manifestazione è risvegliare l'interesse di tutta la popolazione e stimolare la scoperta di questo gioiello turritano. Almeno trenta sportivi, a bordo di canoe e kayak, percorreranno il corso d'acqua per due chilometri e mezzo, documentando con fotografie e video il percorso, le sue criticità e anche le sue bellezze naturalistiche. La discesa ecologica del rio Mannu si è tenuta per la prima volta nel 1997 ed è stata un appuntamento fisso sino all'anno duemila.

Un lungo iter preparatorio ha accompagnato questa quinta edizione, arrivata quindi a diciotto anni di distanza dall'ultima, e sarà possibile grazie all'impegno del Lions club di Porto Torres, che organizza l'evento, e dei canoisti amici e volontari che hanno eseguito diversi sopralluoghi e coordineranno le attività in acqua. L'iniziativa è stata presentata stamani dal sindaco Sean Wheeler, dall'assessore allo Sport Mara Rassu, dal presidente del Lions club di Porto Torres Vincenzo Carcangiu, insieme Salvatore Bazzoni sempre del Lions club, e da Luciano Meloni, coordinatore del gruppo di canoisti.

«Il rio Mannu è stato a lungo al centro della vita quotidiana di Porto Torres – ha raccontato l'assessore allo Sport Mara Rassu – ho ancora impressi nella memoria i racconti di mia nonna che si recava al fiume. Questa è una location che è stata fonte di vita e ha una valenza anche affettiva. Per tutti i turritani sarà una rimpatriata». «Ci siamo sempre occupati di mettere in luce quanto c’è di bello nel nostro territorio e di risvegliare le coscienze – ha detto Vincenzo Carcangiu, attuale presidente del Lions club di Porto Torres – vogliamo far capire ai cittadini e agli enti che questo fiume deve tornare al centro dell'attenzione. Oggi parliamo di ambiente, e se l'ambiente non viene custodito e curato può arrecare problemi».

«Questa è una bella iniziativa e la voglio definire come una provocazione – ha dichiarato il sindaco Sean Wheeler – faremo come le navi rompighiaccio, con la discesa ecologica riportiamo l’attenzione sul rio Mannu. D'altra parte, noi andiamo avanti con i nostri programmi, come il Pit fluviale, il piano integrato territoriale, grazie al quale programmeremo interventi non solo di sicurezza ma anche di tipo paesaggistico». La quinta discesa ecologica, che sarà gratuita, partirà quindi il 2 giugno alle dieci circa (con raduno a partire dalle 9,30) nella località chiamata del “terzo ponte” del rio Mannu. All'arrivo, previsto alla foce del fiume intorno alle 12, si terrà una cerimonia di consegna delle medaglie celebrative, con la partecipazione anche di Leda Pupa, coordinatrice del governatore del distretto del Lions. Per maggiori informazioni si può contattare il presidente del Lions Club di Porto Torres Vincenzo Carcangiu al numero 340 3916679 o il gruppo dei canoisti al numero 339 6833562.
Commenti
18/6/2019
Fotografi, filosofi e scrittori, ma anche cineasti e critici d’arte, una comunità di 100 ospiti all’Asinara. Tre giornate dedicate alla fotografia sull’isola dove dal 20 al 22 giugno, nasceranno spazi studio
11:29
Sabato pomeriggio, al Ceas Lago Baratz, è in programma l´iniziativa “Due passi nella biodiversità”, per conoscere le bellezze, animali e vegetali, che caratterizzano un ecosistema unico in Sardegna. E´ opportuno iscriversi per tempo
20:01
“Natura senza barriere” è il titolo dell’iniziativa che si terrà domenica 23 giugno sull’isola dell’Asinara. L’escursionismo e l’accessibilità ad uno dei siti naturalistici più belli del territorio
9:32
Al signor Wheeler spieghiamo alcune cose per rassicurare lui e tutti i suoi concittadini che hanno diritto a conoscere la verità». Così l´assessore regionale all´Ambiente replica alle accuse del sindaco
© 2000-2019 Mediatica sas