Skin ADV
Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notiziealgheroPoliticaParchi › «Cresce il Parco, obiettivo raggiunto»
S.O. 29 maggio 2019
Parole di Pietro Sartore, il consigliere comunale algherese uscente, ricandidato in occasione delle elezioni del 16 giugno per il rinnovo della massima assise cittadina, che traccia un lungo elenco di attività, novità e obiettivi raggiunti dal Parco di Porto Conte
«Cresce il Parco, obiettivo raggiunto»


ALGHERO - «C’è una realtà che è prepotentemente cresciuta in questi cinque anni e di cui si parla molto meno di quanto si dovrebbe: il parco di Porto Conte. In questo periodo l’ente Parco ha, infatti, incrementato le proprie entrate e soprattutto ha fornito un importante contributo all’offerta turistica della nostra città. Tale crescita è stata possibile grazie all’impegno profuso dal personale qualificato in forza al parco, sia quello interno sia quello della cooperativa, e a chi in questi anni ha guidato il parco: i presidenti Farris prima, Cella poi (durante il suo mandato la svolta decisiva...) e Scala ora con i rispettivi Cda. Il direttore Mariano Mariani, che ha dato una positiva impronta manageriale alla gestione, garantendo una migliore valorizzazione delle risorse naturali, e ovviamente la parte politica. In particolare modo è stato fondamentale il ruolo dell’assessore Selva, che ha fatto da raccordo tra la parte politica e il Cda del Parco».

Parole di Pietro Sartore, il consigliere comunale algherese uscente, ricandidato in occasione delle elezioni del 16 giugno per il rinnovo della massima assise cittadina. «Grazie a questa sinergia - sottolinea - Parco e Area Marina protetta, possono vantare oggi una serie di risultati già raggiunti, primo tra tutti il fatto che i due enti hanno finalmente una direzione unica. In questo quinquennio, inoltre, alle preziose attrazioni naturali sono stati affiancati diversi spazi museali (una mostra permanente del maestro Elio Pulli e un parco tematico dedicato al Piccolo Principe, il tunnel immersivo Teleia, il museo della memoria carceraria “G.Tomasiello”), mentre aver puntato con forza sul marchio di qualità del parco ha permesso di valorizzare i prodotti del territorio».

Nel 2016, invece, la nascita del format "Emozioni di Primavera" ha permesso di allungare la stagione contribuendo ad innalzare il numero dei visitatori, passati da 5000 all’anno agli attuali 30000. «Ai risultati già acquisiti si aggiungono poi numerose progettualità oramai prossime al traguardo e finanziate con uno stanziamento complessivo di 5 milioni di euro, provenienti perlopiù da fondi europei. Al riguardo va ricordato che a breve verranno finalmente affidati i lavori della Grotta Verde, mentre con la realizzazione del nuovo parcheggio a Casa Gioiosa si potrà proseguire nel progetto di chiusura al traffico della strada tra Pischina Salida a CapoCaccia, garantendo una fruizione più ecosostenibile grazie a mezzi elettrici e biciclette» sottolinea Pietro Sartore.

Agli svariati progetti rivolti alle scuole del territorio in questi anni si è, invece, sommato il progetto Rumundu, con attività di innovazione sociale che coinvolgono giovani provenienti da tutto il mondo, ospitato presso la Casa del direttore. «Questo lungo elenco di risultati raggiunti e progettualità messe in campo potrebbe continuare - conclude Pietro Sartore (nella foto) - ma mi pare basti questo per spiegare la vigorosa svolta impressa all'attività del Parco in quest’ultimo quinquennio».
Commenti
© 2000-2019 Mediatica sas