Skin ADV
Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter Alguer.cat
Olbia 24notizieolbiaCronacaSoccorsi › Arzachena: ritrovato turista scomparso
Red 19 giugno 2019
L’Ufficio Circondariale marittimo di Golfo Aranci, al comando del tenente di Vascello Angelo Filosa, è intervenuto in serata per la segnalazione della presunta scomparsa in mare di una persona nella zona di Cala Petra Ruja
Arzachena: ritrovato turista scomparso


ARZACHENA - L’Ufficio Circondariale marittimo di Golfo Aranci, al comando del tenente di Vascello Angelo Filosa, è intervenuto in serata per la segnalazione della presunta scomparsa in mare di una persona nella zona di Cala Petra Ruja, nel territorio comunale di Arzachena. L’uomo, un 67enne tedesco, era uscito in mare per una nuotata, intorno alle 16.15, con l’intenzione di circumnavigare a nuoto la piccola penisola fino alla spiaggia di Suaredda. Dopo oltre due ore dalla sua partenza a nuoto, alcuni conoscenti che condividevano il soggiorno con lui, non vedendolo più rientrare hanno deciso di dare l’allarme.

La Guardia costiera di Golfo Aranci, coordinato dalla Direzione marittima di Olbia, ha inviato la motovedetta Sar Cp894 della Capitaneria di porto di Olbia, allertando gli equipaggi della motovedetta Cp709 e del gommone B77 per le ricerche. Nel contempo, ha inviato anche una pattuglia per le ricerche via terra. Fortunatamente, dopo quasi un’ora dalla segnalazione e tre ore circa dalla scomparsa, alcuni bagnanti hanno segnalato ai conoscenti impegnati nelle ricerche che era arrivato nella spiaggia di Suaredda un uomo a nuoto “molto preoccupato”. Un turista russo lo ha accompagnato in un bar della spiaggia di razza di Junco.

La Guardia Costiera di Golfo Aranci non ha sospeso le ricerche e ha continuato fino alla verifica dell’uomo scomparso. Finalmente, alle 19.40, l'allarme è cessato, con il turista tedesco che si è messo in contatto con la Sala operativa di Golfo Aranci, rassicurando tutti sulle sue condizioni. L’uomo, che si era avventurato a nuoto, era convinto di poter ritornare, ma durante la traversata aveva avvertito crampi alle gambe ed era riuscito comunque a raggiungere la prima spiaggia dove è stato assistito da altri turisti.
Commenti
© 2000-2019 Mediatica sas