Skin ADV
Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter
Olbia 24notiziecagliariCronacaCronaca › Merce contraffatta: sequestri nel Cagliaritano
Red 25 maggio 2019
Merce contraffatta: sequestri nel Cagliaritano
Prosegue, senza sosta, l’attività della Guardia di finanza di Cagliari a contrasto della commercializzazione di prodotti non sicuri e contraffatti. Sequestrati quasi 15.600 articoli


CAGLIARI - Prosegue, senza sosta, l’attività della Guardia di finanza di Cagliari a contrasto della commercializzazione di prodotti non sicuri e contraffatti, due settori strategici cui il Corpo dedica una particolare attenzione per garantire, da una parte, le normali regole di concorrenza tra gli imprenditori e, dall’altra, la sicurezza del consumatore che acquista ed utilizza prodotti che non sono stati sottoposti agli stretti controlli di qualità normati dall’Unione Europea e che, pertanto, costituiscono un serio rischio per la salute dell’utilizzatore finale. È in questo contesto che si inseriscono le attività dei Baschi verdi della seconda Compagnia di Cagliari e dei militari dei Reparti territoriali che operano nella provincia, che nei giorni scorsi, nell’ambito di specifiche attività operative, hanno sottoposto a sequestro complessivamente 15.593 articoli. Le operazioni di servizio hanno interessano diverse località sparse sull’intero territorio della provincia.

All'aeroporto di Elmas, i finanzieri hanno individuato due stranieri provenienti da Roma-Fiumicino, in possesso di quarantasei tra capi di abbigliamento ed accessori moda contraffatti riportanti marchi appartenenti a brand di prestigio quali “Calvin Kleyn”, “Guess”, “Tommy Hilfiger”, “Saucony” e “Gucci”. Nel centro di Cagliari, i Baschi verdi hanno sequestrato, a carico di ignoti venditori che alla vista delle pattuglie si sono rapidamente allontanati, sette articoli contraffatti (pelletteria e scarpe), anch’essi riconducibili a brand di lusso. A Capoterra, i militari della Tenenza di Sarroch hanno sottoposto a sequestro articoli di cancelleria, prodotti per la casa e la scuola, accessori vari per un totale complessivo di 319 articoli, che erano messi in vendita privi di qualsiasi avvertenza e delle indicazioni in lingua italiana, nonché di quelle relative al produttore, all’importatore ed al Paese di origine. Ad Arbus, le Fiamme gialle della Tenenza di Sanluri hanno sequestrato 928 articoli (tra cover per cellulari, portachiavi e bigiotteria) privi della certificazione “Ce” e della documentazione attestante e comprovante i canoni di qualità e sicurezza dei prodotti. A Carbonia, i militari della Tenenza di Iglesias hanno sequestrato cinquantotto prodotti elettrici, privi della marcatura Ce e delle relative avvertenze, in violazione delle norme stabilite dal Codice del consumo.

Ad Assemini, i Baschi verdi hanno sequestrato 14.095 articoli vari (bigiotteria, elastici per capelli e pinze) in relazione all’assenza delle certificazioni di qualità previste dalla normativa comunitaria, nonché 102 calzature per mancanza di etichettatura di conformità agli standard qualitativi previsti. Nell'occasione, sono stati ritirati dalla vendita trentotto articoli (lampade, laser ed asciugacapelli) con marcatura Ce non conforme alla normativa vigente e settantacinque prodotti (zaini, cappellini ed orologi da parete) riproducenti marchi contraffatti. I commercianti trovati in possesso di merce non conforme agli standard di sicurezza sono stati segnalati alla Camera di commercio di Cagliari e destinatari di una sanzione amministrativa, mentre per chi metteva in vendita prodotti contraffatti o con marcatura Ce non conforme, è scattata la segnalazione alla locale Autorità giudiziaria. Sotto il profilo del contrasto alla commercializzazione di prodotti contraffatti e non sicuri, le Fiamme gialle cagliaritane, durante l’anno in corso, hanno già sottoposto a sequestro 769.077 prodotti di vario genere, segnalando alla Procura della Repubblica ventisei persone per reati connessi alla contraffazione ed alla frode in commercio e sanzionando amministrativamente trentacinque commercianti per violazione al Codice del consumo.
9:32
Il cattivo stato in cui è stato rinvenuto ad Alghero il corpo della donna, in avanzata decomposizione e con gli arti parzialmente mummificati, aveva complicato le operazioni e gli esami autoptici
18/2/2020
Scene di ordinaria follia. Nel mirino dell´uomo, una giovane commessa ad Alghero. L´aggressione mentre apriva il negozio in centro città, poi la fuga. Indagini a tutto campo delle Forze dell´ordine
17/2/2020
«Prelievi di sangue non autorizzati». Indagano dalla Procura di Milano. Tre anni fa il chirurgo di Alghero aveva partecipato come naufrago all’edizione dell’Isola dei Famosi
17/2/2020 video
Zdenka Krejcikova è stata ammazzata a Sorso davanti alle sue due bambine di 11 anni. Un dramma nella tragedia. Francesco Baingio Douglas Fadda, 45 anni, è stato arrestato nella mattinata di domenica dopo un lungo inseguimento dai Carabinieri. Braccato nei parcheggi dell´Auchan di Sassari, è stato ammanettato. Le piccole stanno bene anche se erano in profondo stato di choc.
17/2/2020
Tasso alcolico cinque volte superiore al livello consentito. Dopo un inseguimento, un 25enne sassarese è stato fermato da una pattuglia e denunciato a piede libero
18/2/2020
La Guardia di finanza, ha contestato un’evasione fiscale di circa 83mila euro. Denunciato un imprenditore di Alghero che percepiva anche il reddito di cittadinanza, misura attualmente sospesa
18/2/2020
Il Roadshow della Federazione italiana pubblici esercizi Confcommercio è arrivato a Cagliari per presentare “Vademecum ispezioni-Le ispezioni nei pubblici esercizi: tutto ciò che devi sapere!”
Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)