Skin ADV
Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter
Olbia 24notiziesassariCronacaCronaca › Polizia stradale: Operazione Dark evoque
Red 7 novembre 2019
Polizia stradale: Operazione Dark evoque
Negli ultimi tempi, la Polizia stradale, attraverso le Squadre regionali di Polizia giudiziaria, ha avviato verifiche sia sulla documentazione acquisita, all’atto dell’immatricolazione dei veicoli provenienti dall’estero, dalle Agenzie pratiche auto e dalle locali Motorizzazioni civili, sia su diversi veicoli, che per la loro tipologia e provenienza potevano presentare una qualche criticità


SASSARI - Il fenomeno della clonazione dei dati identificativi e l’alterazione dei documenti di circolazione, consente alle organizzazioni criminali la reimmissione sul mercato di veicoli di provenienza illecita, perché provento di furto o anche di appropriazione indebita effettuati, sia sul territorio nazionale, sia oltreconfine. Negli ultimi tempi, a conclusione di un monitoraggio sul territorio italiano, la Polizia stradale, attraverso le Squadre regionali di Polizia giudiziaria, ha avviato verifiche sia sulla documentazione acquisita, all’atto dell’immatricolazione dei veicoli provenienti dall’estero (la cosiddetta nazionalizzazione), dalle Agenzie pratiche auto e dalle locali Motorizzazioni civili, sia su diversi veicoli, che per la loro tipologia e provenienza potevano presentare una qualche criticità.

Un'azione di contrasto questa, consolidata anche dal lavoro sinergico effettuato tra i collaterali uffici di Polizia con l’ausilio di banche dati che coinvolgono anche le case costruttrici. Il lavoro degli operatori delle Squadre di Polizia giudiziaria non si limita alla semplice verifica documentale. ma ad ogni anomalia riguardante i dati identificativi dei veicoli, anche con l’ausilio di esperti. In genere, si tratta di veicoli rubati sia sul territorio nazionale, sia all’estero, i cui dati identificativi vengono abilmente alterati, ricalcando quelli di veicoli circolanti in altri Paesi; altre volte, per rinnovare l’identità del veicolo, che viene successivamente commercializzato con documenti rubati in bianco. Nel 2017, i veicoli nazionalizzati in Italia provenivano dalla Germania, Spagna e Francia, per una percentuale incidente del 74percento, mentre nel 2018 questa soglia si è incrementata fino all’81percento.

La Squadra di Polizia giudiziaria del Compartimento Polizia stradale Sardegna, ha di recente portato a termine un’operazione, che ha visto indagati in stato di libertà per riciclaggio di veicoli, quattro persone. Sono state sottoposte a verifica amministrativa due agenzie di pratiche auto del cagliaritano, coinvolte nella procedura di nazionalizzazione, posta sotto sequestro una autocarrozzeria/officina meccanica della provincia di Cagliari e sequestrati nove Suv di media/alta gamma, di cui sei Range Rover Evoque, per un valore approssimativo di circa 270mila euro. Gli accertamenti di verifica amministrativa, effettuati in parallelo alle attività di Polizia giudiziaria, sono stati estesi a tutte le pratiche di nazionalizzazione presentate direttamente, o tramite agenzie pratiche auto, agli Uffici provinciali della Motorizzazione civile. Le richieste di nazionalizzazione dei veicoli in Sardegna, hanno mantenuto un trend costante negli ultimi anni, attestando il valore medio intorno a 1500 richieste. E’ proprio questa immissione sul mercato sardo di autoveicoli provenienti da altri Paesi europei che alimenta il mondo oscuro del riciclaggio dei veicoli anche nell’Isola. Spesso il prezzo, all’apparenza conveniente e di molto sotto le quotazioni di mercato, invoglia gli utenti all’acquisto. con il rischio concreto della perdita sia del veicolo, sia del denaro, di solito versato con una transazione non tracciabile.
22/2/2020
Nell’ambito delle attività di contrasto all’evasione fiscale, le Fiamme gialle della Tenenza di Iglesias hanno concluso due controlli fiscali nei confronti di altrettante società, una di Iglesias e l’altra di Carbonia, operanti, rispettivamente, nel settore degli infissi ed in quello dei servizi contabili
8:38
Nell’ambito dell’attività di contrasto all’evasione fiscale, le Fiamme Gialle della Tenenza di Sanluri hanno concluso due verifiche fiscali nei confronti di altrettante realtà commerciali con sede nell’ hinterland, operanti nel settore della produzione alimentare. Emettevano scontrini ma non li annotavano in contabilità
22/2/2020
I militari della locale Compagnia della Guardia di finanza hanno posto sotto sequestro articoli di vario genere, rinvenuti nel corso di un’operazione condotta nei confronti di alcuni esercenti che, con l’approssimarsi del Carnevale, avevano messo in vendita maschere, giocattoli ed altri articoli ludici privi dei requisiti di conformità alle direttive comunitarie e nazionali in materia
22/2/2020
Il metodo utilizzato era quello di fingersi intermediari di note società assicurative che contattavano telefonicamente o via e-mail le ignare vittime alle quali sottoponevano preventivi a prezzi decisamente convenienti. In alcuni casi, dopo il pagamento, solitamente richiesto su carte prepagate, hanno emesso anche il contratto assicurativo che, ovviamente, è risultato senza alcun valore
21/2/2020
Nella nottata tra mercoledì e giovedì, le Volanti hanno sorpreso e denunciato per danneggiamento aggravato un giovane, intento a graffiare e sfondare i parabrezza di alcune autovetture
21/2/2020
Il minorenne al quale sono stati sequestrati i primi cinque involucri di marijuana è stato accompagnato dai poliziotti nella sua abitazione per una perquisizione, autorizzata dal pubblico ministero, ed è stato denunciato in stato di libertà al Tribunale per i minorenni per i reati di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti ed affidato ai genitori. In totale, sono stati controllati quattordici giovani studenti e sono stati rinvenuti e sequestrati circa 6grammi di sostanza stupefacente
Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)