Skin ADV
Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter
Olbia 24notizieolbiaPoliticaSanità › «Ridare dignità al Dettori di Tempio»
Red 25 giugno 2020
«Ridare dignità al Dettori di Tempio»
L’ospedale “Paolo Dettori” di Tempio Pausania è al centro della nuova interrogazione presentata dal consigliere regionale del Movimento 5 stelle e segretaria della Commissione Sanità Carla Cuccu


TEMPIO PAUSANIA - L’ospedale “Paolo Dettori” di Tempio Pausania è al centro della nuova interrogazione presentata dal consigliere regionale del Movimento 5 stelle e segretaria della Commissione Sanità Carla Cuccu. A finire nel mirino dell’esponente pentastellata è la carenza di personale nel presidio ospedaliero che costituisce un importante punto di riferimento sanitario non solo per gli oltre 50mila abitanti dell’Alta Gallura, ma anche per i turisti che ogni anni visitano il territorio.

«Mi preoccupa – ha dichiarato Cuccu – il sottodimensionamento dell'organico, che vede numerosi reparti in sofferenza, quasi ad un passo dal tracollo. Quello di Cardiologia, che già non garantisce un servizio h24, rischia di non poter più svolgere neanche il servizio ambulatoriale, mentre il Centro trasfusionale riesce a garantire con grandi difficoltà. A ciò si aggiungono i problemi nei Reparti di Otorinolaringoiatria e di Ginecologia e Ostretricia. Non parliamo della Pediatria, che sembrerebbe in procinto di essere dismessa. Il personale sanitario scarseggia anche in Medicina, Chirurgia, Ortopedia, Anestesia, Dialisi e Pronto soccorso».

L’ospedale è attualmente costituito da sei unità operative di degenza (Chirurgia generale, Medicina generale, Ortopedia e traumatologia, Ostetricia e ginecologia, Otorinolaringoiatria, Pediatria) e nove servizi (Anestesia e Terapia del dolore, Cardiologia, Centro trasfusionale, Diabetologia, Dialisi, Laboratorio analisi, Pronto soccorso, Radiologia, Fisiatria). «L’ospedale Paolo Dettori di Tempio Pausania – ha concluso Carla Cuccu – deve riavere una sua dignità. Solinas e Nieddu risolvano immediatamente il problema della carenza del personale e facciano riaprire i reparti che, al momento, sono chiusi».

Nella foto: il consigliere regionale Carla Cuccu
Commenti
19:08
Siamo a conoscenza che la Giunta regionale si appresta ad approvare la riforma delle Assl. Parliamo di salute. Fiduciosi, nutriamo l’auspicio che nel deliberare, chi di dovere ricordi che tutti i cittadini hanno pari diritti e vengano tenuti nella giusta considerazione a qualunque categoria essi appartengono
15/7/2020
«Strumento utile per le indagini sulla circolazione virale», sottolinea l´assessore regionale della Sanità, che dice “si” ai cosiddetti “Pungi dito”
14/7/2020
A partire da domani e fino a domenica 13 settembre, l´Assl Sassari attiva sei sedi di Guardia medica turistica: ad Alghero, Fertilia, Castelsardo, Platamona, Stintino, Valledoria
14/7/2020
Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale si registra un nuovo contagio nella Città metropolitana di Cagliari. I pazienti ricoverati in ospedale sono in tutto quattro, nessuno in terapia intensiva, mentre sono sei quelli in isolamento domiciliare
14/7/2020
Il Sindaco si rivolge al al Dott. Antonio Francesco Cossu Direttore Presidio Ospedaliero Unico di Area Omogenea e al Dott. Flavio Sensi Direttore di Area della Assl di Sassari
15/7/2020
Sanità allo sbando, polemiche ad Alghero. «Tra un selfie e un nastro da tagliare, il massimo che è riuscito a fare è una letterina all´Azienda Sanitaria. Per chiedere cosa? Visita parenti. Un sindaco sempre più scollegato dalla realtà»
14/7/2020
«Tra un selfie e un nastro da tagliare il massimo che è riuscito a fare è questa letterina». L´ex assessore al Turismo di Alghero e consigliere comunale si dice estremamente preoccupata e attacca il sindaco, reo di non essere per nulla incisivo sullo sfascio a cui va incontro la sanità
13/7/2020
Lo dichiara il presidente del Consiglio comunale di Cagliari Edoardo Tocco, che sottolinea come il capoluogo regionale sia «il motore dei servizi sanitari isolani»
13/7/2020
Tutti i consiglieri di minoranza uniti ad Alghero in difesa degli ospedali. «Sia tolto il bavaglio al Consiglio Comunale e lo si metta in condizione di discutere di sanità e di poter difendere il territorio, visto che chi deve farlo istituzionalmente in rappresentanza della città sta zitto, messo all’angolo»


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)