Skin ADV
Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter
Olbia 24notiziesardegnaPoliticaSanità › Tamponi rapidi, interrogazione dei Progressisti
Cor 13 ottobre 2020
Tamponi rapidi, interrogazione dei Progressisti
I tamponi rapidi sono strumenti diagnostici che assomigliano in tutto e per tutto a quelli tradizionali, ma capaci di fornire l’esito in 15-20 minuti. A settembre la regione Veneto, attraverso la sua Azienda Zero, ha bandito una gara per l’acquisto di centinaia di migliaia di pezzi


CAGLIARI - Mentre in gran parte del Paese si sta provvedendo all'approvvigionamento dei tamponi rapidi, la Sardegna non risulta tra le Regioni che lavorano in questa direzione. I Progressisti in Consiglio regionale presentano un'interrogazione per conoscere quali siano le intenzioni del presidente e della Giunta in un momento in cui, per contrastare il diffondersi dei contagi, sarebbe fondamentale ridurre i tempi dello screening. I tamponi rapidi sono strumenti diagnostici che assomigliano in tutto e per tutto a quelli tradizionali, ma capaci di fornire l’esito in 15-20 minuti. A settembre la regione Veneto, attraverso la sua Azienda Zero, ha bandito una gara per l’acquisto di centinaia di migliaia di pezzi.

Per risparmiare tempo e denaro, “in attuazione del principio di aggregazione degli approvvigionamenti”, le regioni Lombardia, Lazio, Emilia Romagna, Friuli e Piemonte, oltre alla provincia di Trento, hanno chiesto al Veneto di portare avanti la gara anche per loro per l’acquisto complessivo di oltre 7 milioni di pezzi. La Regione Sardegna non ha partecipato al maxi appalto.

Con l'interrogazione si chiede al presidente della Regione e all'assessore alla Sanità perché la Sardegna non abbia comunicato il proprio interessamento per l'appalto della Regione Veneto e, soprattutto, quali saranno i tempi e i modi stabiliti per fornire anche ai sardi i tamponi rapidi. Resta in piedi la possibilità – ma soprattutto la speranza – che la Regione stia provvedendo in modo autonomo, con uno strumento alternativo a quel modello di appalto, più veloce ed efficace. In ogni caso, nessuna comunicazione in questo senso è arrivata al Consiglio regionale: sarebbe un'altra dimostrazione, sottolineano i Progressisti, di quanto presidente, giunta e maggioranza siano restii al confronto costruttivo per la tutela della salute delle cittadine e dei cittadini sardi.
Commenti
17:56
Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale si registrano 159 nuovi casi, 116 rilevati attraverso attività di screening e 43 da sospetto diagnostico. Non si registrano nuove vittime, in tutto 174
19/10/2020
Situato in Clinica Medica ospita già i primi 9 pazienti. A breve l´apertura di altri 9 posti letto di supporto in Patologia Medica
15:07
Si libera viale Italia dalla sosta dei mezzi di soccorso. Le aree di sosta sono state realizzate nel retro del Pronto soccorso e l´accesso sarà regolamentato dal portiere in servizio nella guardiola di viale Italia
18:06
«Il reparto non ha mai chiuso», precisazioni della direttrice della struttura. Screening su personale e pazienti: tutti negativi
18/10/2020
Si corre ai ripari a Sassari. Attivato da ieri sera, con 8 posti letto e 4 pazienti ricoverati. Nei prossimi giorni prevista una ulteriore struttura che ospiterà i pazienti clinicamente guariti ma ancora positivi che non possono fare ritorno a casa.
17/10/2020
E´ la dura presa di posizione di Antonio Monni, Segretario Territoriale Cisl del Sassarese. «Incapacità e improvvisazione complessiva di tutto il sistema»
17/10/2020
Con l’avvio degli interventi di ristrutturazione, da lunedì 19 ottobre la sede della Guardia Medica di via Sardegna a Sassari sarà momentaneamente trasferita in via Amendola n. 55


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)