Skin ADV
Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter
Olbia 24notizieolbiaCronacaCronaca › Rubano in un bar: tre giovani nei guai
Red 21 novembre 2020
Rubano in un bar: tre giovani nei guai
Nei giorni scorsi, gli agenti del Commissariato di Pubblica sicurezza di Olbia hanno individuato tre giovani olbiesi, di età compresa tra i ventuno e i ventitre anni, ritenuti responsabili di una serie di furti ai danni di un bar-griglieria del centro storico


OLBIA - Nei giorni scorsi, gli agenti del Commissariato di Pubblica sicurezza di Olbia hanno individuato tre giovani olbiesi, di età compresa tra i ventuno e i ventitre anni, ritenuti responsabili di una serie di furti ai danni di un bar-griglieria del centro storico. Le indagini sono scattate dopo la denuncia del titolare, presentatosi in Commissariato esasperato delle continue ruberie subite nel suo locale, frequentatissimo da giovani e ritrovo della movida olbiese.

I ladri, in più riprese e a distanza di pochi giorni l’una dall’altra, approfittando delle ore notturne, si sono entrati nel bar e si sono impossessati di numerose bottiglie di liquori e vini, oltre al denaro presente nella cassa, circa mille euro. E’ stato grazie all’analisi effettuata sugli impianti di videosorveglianza presenti nelle vicinanze, che gli uomini della Sezione Volanti del Commissariato hanno potuto identificare, senza ombra di dubbio, i tre ladri seriali, tutti già noti alle Forze dell’ordine in quanto, nonostante la giovane età, non nuovi a situazioni simili.

Infatti, alcune settimane fa, due di loro erano stati denunciati per un fatto analogo ai danno di un altro bar di Olbia. Per i tre giovani è scattata la denuncia in stato di libertà alla competente Autorità giudiziaria.
17:06
Questa mattina, in località Turas, in un fortino risalente alla Seconda guerra mondiale, i Carabinieri hanno trovato 200 detonatori, due bobine di miccia deflagrante, 640 capsule da innesco e 400 munizioni da guerra per arma portatile di vario calibro
22:08
I due, prima hanno messo in vendita sul Marketplace del social network il motore di un pick-up per la cifra di mille euro ma, dopo aver ricevuto il pagamento sulla Postepay, non lo hanno consegnato, cancellando annuncio e account per far perdere le proprie tracce
23:09
Un 35enne e una 22enne, dopo aver rubato l’autovettura di un 40enne ploaghese parcheggiata vicino a un circolo di tennis, hanno utilizzato la carta di credito della vittima rinvenuta nell´auto per acquistare un armadio, un monopattino e alcuni generi alimentari a Predda Niedda
3/12/2020
Sessantadue sono andati nelle case di amici o parenti, mentre sei sono stati accolti in strutture di ricezione. Ispezionato il canale tombato: integro per larghi tratti, tra Via Cavallotti e Piazza San Giovanni
13:56
Il brigadiere capo Giorgio Pacifici e il carabiniere Mauro Toscano sono intervenuti per portar via da casa un ultra70enne invalido rimasto bloccato nella sua abitazione a seguito dell’ondata di acqua, fango e detriti. Entrati dalla finestra, i militari lo hanno portato al sicuro
3/12/2020
«Dobbiamo riportare, nel più breve tempo possibile, la normalità a Bitti e seppure alcuni aspetti avranno bisogno di maggiore tempo, le Istituzioni regionali vogliono dare un segnale importante di attenzione e vicinanza a questa comunità ferita, che ha subito lutti e danni ingenti», dichiara l’assessore regionale della Difesa dell’ambiente
2/12/2020
«Questa volta, la burocrazia non rallenterà la ricostruzione e sappiamo che con la ricostruzione verranno gettate le basi per la rinascita dal fango della vostra terra», è il messaggio che la sezione Simon Mossa del Partito sardo d´azione di Alghero, tramite il suo gruppo consiliare, lancia ai bittesi
2/12/2020
«Il Partito dei sardi si appella pertanto al sindaco affinché disponga, attraverso una immediata variazione di bilancio, risorse da destinare ai territori colpiti dalla alluvione» è il messaggio lanciato dal segretario cittadino del partito Gavino Tanchis
2/12/2020
Il maresciallo ordinario Andrea Torracca e il carabinieri Enrico Cabitza hanno individuato un 70enne, aggrappato aduna struttura in ferro che, sorpreso dall’aumento improvviso del livello dell’acqua, cercava di resistere al flusso di materiali che scorrevano verso valle. A piedi e con la forza delle braccia, sono riusciti a raggiungere il malcapitato, trarlo in salvo e portarlo in luogo sicuro


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)