Skin ADV
Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter
Olbia 24notiziealgheroCronacaOpere › «Insulti, non ci faremo intimidire»
Cor 14 settembre 2020
«Insulti, non ci faremo intimidire»
Queste le parole del sindaco di Alghero Mario Conoci, che questa mattina è stato oggetto di una pesante contestazione: insulti violenti, minacce, che hanno sfiorato la violenza fisica da parte di alcuni


ALGHERO - «Questa mattina sono stato avvicinato da alcuni residenti della zona che sta oltre il Ponte Serra che, a loro avviso, avrebbero voluto rappresentarmi i problemi che li affliggono. La responsabilità di un sindaco è certamente quella di farsi carico delle problematiche della comunità che gli ha conferito il mandato di amministratore. Dall’altra parte, esiste il diritto dei cittadini ad esigere che i loro problemi vengano affrontati e risolti. Tuttavia, il comportamento di questa mattina, tenuto da alcuni residenti della zona che sta oltre Ponte Serra, nei miei confronti e in quelli del mio assessore ai Lavori Pubblici non aveva niente a che fare con i doveri del sindaco con il diritto dei cittadini. Espressioni che hanno un solo aggettivo: violenza. Insulti gratuiti pieni di violenza che non appartengono alla nostra cultura».

Queste le parole del sindaco Mario Conoci che questa mattina (lunedì) è stato oggetto di una pesante contestazione [GUARDA]. «Comportamenti gravi, estremamente violenti sul piano verbale ma che hanno sfiorato la minaccia e la violenza fisica da parte di alcuni, pochi per fortuna, che non avevano nessuna intenzione di interloquire civilmente con l’Amministrazione comunale. Mi preme ribadirlo, questo genere di comportamenti non appartengono e mai sono appartenuti alla nostra comunità. Mi preme, infine, ribadire con fermezza il mio impegno e quello dell’Amministrazione comunale di lavorare per risolvere i problemi della città».

«E, dopo anni di colpevole abbandono, è questa Amministrazione che sta risolvendo definitivamente il problema, restituendo a tutti i residenti della zona, con i quali per la stragrande maggioranza esiste un dialogo civile e rispettoso, la viabilità oggi interrotta. Con altrettanta fermezza, condanno il gravissimo episodio di violenza di questa mattina, sottolineando che quanto accaduto non ha niente a che vedere con il diritto a manifestare né con quello della libera espressione del pensiero. Né io né la mia Amministrazione si farà intimidire da atteggiamenti violenti né dialogherà con chi ne è portatore. Resta un fatto: il Ponte Serra sarà restituito alla collettività da questa Amministrazione» conclude il sindaco di Alghero Mario Conoci.
Commenti
11:19
Le operazioni in programma domani consistono nella demolizione di tutti calcinacci dalle strutture portanti in cemento armato. Si tratta di materiale che potrebbe staccarsi e precipitare sulla linea ferroviaria sottostante (Sassari-Sorso) e nel passaggio a livello di Via Padre Luigi Deligia
18/9/2020
I fondi serviranno per la realizzazione del secondo lotto della condotta. Il progetto di fattibilità tecnica ed economica è stato approvato mercoledì dall´Ente di governo dell´ambito della Sardegna
17/9/2020
Il capogruppo Dem in consiglio comunale ad Alghero rompe gli indugi e punta il dito sul 2010 e l´operato dell´allora Giunta, responsabile - a suo dire - dell'inizio dei gravi problemi sul Ponte Serra


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)