Skin ADV
Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter
Olbia 24notiziealgheroPoliticaTurismo › Di Gangi, arrivano le scuse, ma agli algheresi
Red 15 febbraio 2021
Di Gangi, arrivano le scuse, ma agli algheresi
Non si placa la lunga querelle tra Marco Di Gangi e il Centrosinistra cittadino, dopo la richiesta di scuse avanzata dall´assessore comunale al Turismo. «Ecco perchè noi consiglieri comunali, sentiamo il dovere di chiedere scusa agli algheresi», rilanciano ironicamente i rappresentanti di Per Alghero, Futuro Comune, Sinistra in Comune e Partito democratico


ALGHERO - «Scusateci, questa volta ha ragione Marco Di Gangi. L’assessore, “compagno” e socialista folgorato sulla via della poltrona e riscopertosi quindi “camerata” - che, per citare Hermann Hesse, “anche un orologio fermo segna l’ora esatta, due volte al giorno” - questa volta ha ragione. Ha ragione quando dice: l’Opposizione si deve scusare. E, infatti, noi ci scusiamo». Non si placa la lunga querelle tra Marco di Gangi e il Centrosinistra cittadino, dopo la richiesta di scuse avanzata dall'assessore comunale al Turismo [LEGGI].

«Chiediamo scusa agli algheresi per non essere riusciti in questi venti mesi, da giugno 2019 ad oggi, a liberarli da questa Amministrazione inesistente a cui Di Gangi è attaccato come la “palgiaria cuvara” allo scoglio – attaccano ironicamente i rappresentanti di Per Alghero, Futuro Comune, Sinistra in Comune e Partito democratico - Chiediamo scusa agli algheresi per non essere riusciti in questi venti mesi, da giugno 2019 ad oggi, ad inserirci adeguatamente nella crisi politica in cui è caduta questa Amministrazione. Crisi che avrebbe potuto liberare la città proprio della figura inconcludente di Di Gangi. Chiediamo scusa agli algheresi per non essere riusciti in questi venti mesi, da giugno 2019 ad oggi, a sbullonare dalla poltrona di assessore al Turismo Marco Di Gangi, le cui incapacità sono palesi tanto da esser riuscito anche a regalare, per un’accordo elettorale, la tappa mondiale del Rally ad Olbia. A giugno infatti la città gallurese andrà ad elezioni e il Rally si sa porta lustro ed economia, tolti però dalle bocche degli algheresi che il “fratellino” Di Gangi dovrebbe rappresentare».

«Chiediamo scusa agli algheresi per non essere riusciti in questi venti mesi, da giugno 2019 ad oggi, a far si che la città abbia un assessore al Turismo di qualità. Non uno, Di Gangi, che, accecato dall’invidia, prima ha tentato di costruire la fotocopia sbiadita della Fondazione Alghero con il suo famoso tavolino, poi non contento ha provato a mettere questa sotto tutela distruggendo di fatto i rapporti con il partito di Maggioranza relativa che la Fondazione dirige. Chiediamo scusa agli algheresi anche per non aver potuto evitare il pasticcio sul mancato rinnovo della concessione delle grotte di Nettuno che potrebbe costare caro alla Fondazione e alla città. Così come per i musei e le torri che rischiano di rimanere chiusi per chissà quanto tempo vista l’incapacità dell’assessore a rinnovare la concessione alla Fondazione [LEGGI]. Davvero, per tutto ciò noi consiglieri comunali, sentiamo il dovere di chiedere scusa agli algheresi», concludono Gabriella Esposito, Mario Bruno, Pietro Sartore, Raimondo Cacciotto, Ornella Piras, Valdo Di Nolfo e Mimmo Pirisi.
Commenti
19:10
Pubblicato il disciplinare per le attività di visita all’Area Marina Protetta dell’Asinara per l’anno 2021. Le attività previste potranno permettere, nel rispetto di un articolato piano anticontagio, le escursioni ai visitatori attraverso principalmente gruppi contingentati immersi nella natura o nell’intera area marina
17:11
Mettere in rete tre isole-carcere famose nel mondo (Alcatraz, Robben Island e l´Asinara) per promuoverle insieme nei mercati internazionali del turismo. E´ l´obiettivo dell´incontro con il Consolato italiano a Città del Capo


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2021 Mediatica SRL - Alghero (SS)