Skin ADV
Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter
Olbia 24notiziesassariCronacaArresti › Siringa in mano ruba smartphone: 36enne in manette
Red 27 febbraio 2021
Siringa in mano ruba smartphone: 36enne in manette
Al sassarese è stato contestato il reato di rapina pluriaggravata dall’uso delle armi e dall’aver cagionato alla parte offesa un danno patrimoniale di rilevante gravità


SASSARI – Questa mattina (sabato), i Carabinieri della Sezione Operativa del Nucleo Radiomobile della Compagnia carabinieri di Sassari hanno eseguito la custodia in carcere emessa dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Sassari nei confronti di un 36enne sassarese. Qualche giorno fa, l'uomo ha rubato numerosi smartphones (valore complessivo di circa 10mila euro), nel Centro Vodafone del centro commerciale “Le porte di Sassari”.

L’episodio ha avuto una connotazione particolarmente grave, perché il rapinatore, per garantirsi la fuga, ha estratto una siringa, puntandola verso le guardie giurate che lo stavano inseguendo, riuscendo nel suo intento. Durante la fuga, il 36enne ha abbandonato gli smartphones. I militari hanno acquisito una descrizione dell'uomo, visionando alcune immagini dagli impianti di videosorveglianza. La conoscenza del panorama criminale sassarese ha consentito loro di identificare il rapinatore e di sottoporre un fascicolo fotografico contenente, tra le altre, la sua immagine, alle guardie giurate, che lo hanno individuato, confermando le valutazioni dei Carabinieri.

Trasmessa un’informativa di reato conclusiva, la Procura della Repubblica di Sassari, concordando con le risultanze investigative acquisite, ha richiesto e ottenuto dal gip la misura cautelare custodiale eseguita in mattinata. Al 36enne sassarese è stato contestato il reato di rapina pluriaggravata dall’uso delle armi e dall’aver cagionato alla parte offesa un danno patrimoniale di rilevante gravità.
15/4/2021
Ieri, in un paese dell´hinterland sassarese, un 35enne è stato tratto in arresto per rapina, maltrattamenti in famiglia e porto abusivo di oggetti atti a offendere perchè, dopo una lite con la fidanzata convivente, l´aveva aggredita fisicamente e le aveva sottratto il telefono cellulare
15/4/2021
All’interno dei locali e dell’abitazione i due fidanzati erano riusciti a creare una vera e propria serra “in house”, riuscendo a coltivare ben 111 piantine di cannabis dell’altezza tra i 30 e i 40 cm, grazie all’ausilio di lampade termiche, deumidificatori, pompe di calore e stufe, che ne ricreavano l’ambiente ideale di crescita
15/4/2021
La donna ha riferito di essere stata oggetto, da parte del fidanzato, di maltrattamenti da diversi anni. Arrestato, è risultato essere anche gravato dalla misura di divieto di detenzione armi, ma trasportava con se tre coltelli a serramanico
15/4/2021
Ieri, la Polizia ha tratto in arresto un 39enne, in esecuzione di un ordine per la carcerazione emesso dal Tribunale di Sorveglianza di Sassari


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2021 Mediatica SRL - Alghero (SS)