Skin ADV
Olbia 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Olbia 24 su YouTube Olbia 24 su Facebook Olbia 24 su Twitter
Olbia 24notiziealgheroEditorialiSocietà › Alghero invecchia, i morti doppiano i nuovi nati
Sara Alivesi 7:45
Alghero invecchia, i morti doppiano i nuovi nati
L'età media è 48,3 anni. Nel 2019 i deceduti sono stati 459, più del doppio dei neonati. Dal 2002 l'età media continua a crescere in città, sette punti in 18 anni. La più "giovane" tra le principali città sarde è Olbia


ALGHERO - Alghero è una città che invecchia con i suoi abitanti: nel 2020 l'età media è balzata a 48,3 ma è dal 2002 che continua a crescere, sette punti in 18 anni. Una situazione che la accomuna alle altre principali città della Sardegna, dove i fanalini di coda sono Cagliari (49,5) e Oristano (48,7), precedute da Nuoro (47,1), Sassari (46,9), Quartu Sant'Elena (46,1) e la più "giovane" Olbia (43,3).

Per capire meglio le ultime statistiche demografiche diffuse dall'Istat: nel 2020 l'indice di vecchiaia per il comune di Alghero rivela che ci sono 254,5 anziani ogni 100 giovani; mentre nel capoluogo gallurese sono meno della metà (122,8). Numeri che si ripercuotono anche in altri significativi studi. Per primo nel carico sociale ed economico della popolazione non attiva (0-14 anni e 65 anni ed oltre) su quella attiva (15-64 anni): ad Alghero nel 2020 ci sono stati (teoricamente) 54,9 individui a carico, ogni 100 che hanno lavorato.

E ancora: nell'indice di ricambio della popolazione attiva, ossia il rapporto percentuale tra la fascia di popolazione che sta per andare in pensione (60-64 anni) e quella che sta per entrare nel mondo del lavoro (15-19 anni). Quindi la popolazione attiva è tanto più giovane quanto più l'indicatore è minore di 100. Ad esempio, ad Alghero nel 2020 si sfiora quasi il doppio, con un indice di ricambio del 191,7 e la popolazione in età lavorativa sempre più anziana.

Rapporto tra deceduti e nuovi dati. Nel 2019 in città ogni 1000 abitanti sono nati in media solo 5 bambini e sono decedute ben 11 persone (10,8). I morti sono stati 459, più del doppio dei nuovi nati 214, il rapporto più impietoso dal 2002. Ma d'altronde i due indici, quello di natalità e mortalità, riflettono le diverse fasce anagrafiche di cui si compone la cittadinanza algherese nell'ultimo anno: dei circa 43mila residenti, 27.480 sono adulti (15-64anni), quasi 11mila sono over 65 anni e poco più di 4mila sono i bambini fino al quattordicesimo anno. Una tendenza che rischia di radicarsi ancor più negli anni futuri se non la si inverte con una crescita della natalità e al contempo di strategie da parte delle autorità locali che tengano conto dell’evoluzione costante della popolazione. Bene gli incentivi statali ma serve un dibattito politico più ampio, canalizzato verso l'inclusione sociale, i servizi di qualità nell’occupazione, nell’istruzione, nella sanità e nell’edilizia abitativa. Non di soli bonus si nasce e si cresce.
Commenti
18:11
Le cartoline sono disponibili, da oggi a lunedì, nello sportello filatelico dell’ufficio postale di Via Carducci, dove sarà anche possibile chiedere l’annullo speciale rettangolare dedicato, da utilizzare esclusivamente in abbinamento al bollo con datario mobile


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2021 Mediatica SRL - Alghero (SS)